• Paolo Mirri

La psicoterapia online è efficace quanto quella in studio? Sfatiamo ogni dubbio

Ti è mai capitato di pensare in questi mesi “ho bisogno di uno psicologo online”? Sempre più persone, dall’inizio della pandemia, stanno manifestando questa necessità. La psicoterapia online era praticata già prima dell’arrivo del nuovo coronavirus, ma con questa emergenza è stata adottata maggiormente. Tuttavia, siccome nell’immaginario delle persone la psicoterapia è quella in presenza, dal vivo, immagino che molti si chiederanno se l’intervento online possa avere lo stesso valore ed efficacia del metodo classico.


Io ho iniziato a praticare psicoterapia online da Marzo 2020 e in alcune occasioni continuo a praticarla, ho consultato studi scientifici e per esperienza posso dire che la terapia online ha la stessa efficacia del metodo classico. Ti spiegherò il perché, in modo da ridimensionare eventuali perplessità.

La relazione psicoterapeutica è sempre stata “a relativa distanza”

Partiamo da un principio basilare: la relazione psicoterapeutica è diversa da quella con un conoscente o con un amico. E’ assolutamente comprensibile che gli amici o i parenti si vogliano incontrare dal vivo, ma con lo psicoterapeuta non ci si conosce come con un amico ma, al contrario, spesso si hanno informazioni particolarmente centellinate sul suo conto. Il contatto fisico che si può avere con un amico o un parente, col terapeuta non c’è, anzi, spesso c’è una certa distanza fisica ed il contatto quasi sempre si limita ad una stretta di mano.

La distanza fisica persiste quindi anche in caso di psicoterapia in vivo e ciò potremmo dire che è parte integrante del trattamento, se non altro della relazione.

Adesso però una domanda a qualcuno potrebbe sorgere una domanda che suonerebbe un po’ così: “Si, va bene, lo psicoterapeuta è fisicamente piuttosto distante, ho capito… però mettiamo caso che abbia bisogno di vedere uno psicologo: è diverso incontrarlo in uno studio e vederlo online sul mio smartphone, no? Siamo sicuri che abbia la stessa efficacia?”

Detta così, chiunque pensasse questa cosa, probabilmente avrebbe ragione, però questo ragionamento ha una pecca: lo psicologo lo vedi online con lo smartphone, ma lo smartphone (o il computer) è lo strumento. In realtà lo stai vedendo in un altro posto. Un posto che concorderai insieme allo psicoterapeuta, un posto che dovrà essere assolutamente coperto da privacy (aspetto indispensabile per qualsiasi lavoro psicologico) nell’ora che ti ritaglierai per lavorare su te stesso.

Che cosa cambia tra un incontro dal vivo e uno online?

A conferma di quanto detto finora, due metanalisi (Barak et al.,2008 sull’ansia e C. Luo et al.,2020) confrontano vari studi con psicoterapie online appartenenti a indirizzi teorici differenti e mostrano una eguale efficacia tra psicoterapia online e quella faccia a faccia. Ma adesso vediamo un aspetto più pratico: nella sostanza cambia qualcosa da una seduta online rispetto ad un intervento psicologico faccia a faccia? Praticamente no.

Visto che qui parlo della struttura della mia psicoterapia online faccio un appunto: ci sono vari tipi di psicoterapia online, che va dall’e-mail therapy (tramite mail) o messaggi sino alla terapia tramite video. Io faccio solo terapia dal vivo, ovvero faccia a faccia, e tramite video con programmi come Zoom, WhattsApp e Skype. Quindi, quando ti dirai “ho bisogno di uno psicologo online”, ricorda che ci sono vari mezzi di comunicazione tra i quali scegliere a seconda delle esigenze.

Come nella psicoterapia classica in quella online si cerca di capire qual’è la natura della sofferenza della persona, si accoglie quindi il paziente e si analizza la sua domanda e successivamente si definiscono obiettivi che possano aiutarlo a star meglio. Non cambia nemmeno la durata della seduta, che comunque si aggira tra i cinquanta minuti/un’ora né il costo, che resta invariato. Non cambia la cadenza delle sedute che tendenzialmente sono settimanali. Ovviamente, come ho detto prima, insieme al paziente tendo ad essere un po’ puntiglioso nello scegliere un luogo nel quale godere della massima privacy.

Luogo e tempo giusto

In conclusione la differenza maggiore fra le due forme di terapia sta nel trovare il luogo e il tempo adatto per praticare la psicoterapia, ma la struttura e l’efficacia delle due terapie sono uguali. Una relazione significativa come quella psicoterapica va oltre la distanza fisica, e spesso è molto curioso vedersi per mesi tramite uno schermo per poi, infine, incontrarsi di nuovo dal vivo.



BIBLIOGRAFIA

Barak A. et al. A Comprehensive Review and aMeta-Analysis of the Effectivenessof Internet-Based Psychotherapeutic Interventions. Journal of Technology in Human Services, 2008

C. Luo et al., A comparison of electronically-delivered and face to face cognitive behavioural therapies in depressive disorders: A systematic review and meta-analysis, EClinicalMedicine; 2020



Condividi questo articolo!

28 visualizzazioni0 commenti